Regione Veneto

CARTA D'IDENTITA' ELETTRONICA

Pubblicata il 12/06/2018

A partire dal 18.06.2018  il Comune di Sanguinetto rilascerà esclusivamente la Carta d'Identità Elettronica.

La carta d’identità può essere richiesta se il precedente documento è in scadenza, scaduto, smarrito, rubato o deteriorato; non deve invece essere richiesta a seguito di cambio indirizzo o residenza.

Il costo della Carta d’identità elettronica è di euro 22,00 (di cui euro 16,79 corrispettivo per spese di emissione sostenute dal Ministero dell’Interno) per il rilascio a scadenza, mentre per il rilascio a seguito di furto /smarrimento/deterioramento è di euro 27,00 (di cui euro 16,79 corrispettivo per spese di emissione sostenute dal Ministero dell’Interno).

Il documento viene spedito dal Poligrafico dello Stato all’indirizzo indicato dall’interessato entro i 6/8 giorni dalla richiesta

Attualmente la carta d’identità elettronica non può essere rilasciata ai cittadini non residenti a Sanguinetto o italiani iscritti all’Anagrafe degli italiani Residenti all’Estero (AIRE) per i quali può essere emesso esclusivamente il formato cartaceo.

Modalità di richiesta:

La carta d’identità elettronica può essere richiesta all’ufficio anagrafe esclusivamente  previo appuntamento anche telefonico (0442/81066).

Il cittadino dovrà presentarsi il giorno dell'appuntamento munito di:
- n. 1 foto tessera
- ricevuta di versamento alla tesoreria comunale da effettuarsi presso il Banco Popolare di Verona agenzia di Sanguinetto, piazza della Vittoria di Euro 22,00  per il rilascio a scadenza ed Euro 27,00 per il rilascio duplicato per furto /smarrimento/deterioramento, indicando come causale "Rilascio carta d'identità "
- tesserino codice fiscale
- documento di riconoscimento con foto

Il Comune identifica il cittadino, acquisisce informaticamente la foto, la firma e le impronte digitali. Il sistema inoltra automaticamente la richiesta all'Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato, che emette e consegna la CIE entro sei/otto giorni lavorativi, all'indirizzo indicato dal cittadino.

Dopo tre tentativi di consegna, il corriere inviato dall'Istituto Poligrafico lascia il plico in giacenza all'Ufficio postale. Se non ritirato, il plico torna a Roma per essere recapitato al Comune. In questo caso, il cittadino può poi rivolgersi al Comune- ufficio anagrafe per il ritiro.


Le carte di identità precedentemente rilasciate in altri formati rimangono valide fino alla scadenza.
torna all'inizio del contenuto